Raccolta plastica

Come fare una corretta raccolta differenziata degli imballaggi in plastica e in metallo

Sacco azzurro per la raccolta della plastica

La raccolta differenziata della plastica e del metallo può risultare molto più semplice se teniamo in considerazione il concetto di imballaggio.

IMBALLAGGIO è tutto ciò che serve a contenere, proteggere, manipolare e trasportare un prodotto

ALCUNE INDICAZIONI UTILI
- Gli imballaggi non devono contenere residui alimentari o sostanze pericolose, in alcuni casi è preferibile sciacquarli.
- È importante ridurre il volume della plastica per occupare meno spazio. Le bottiglie vanno schiacciate in senso orizzontale per facilitare il riconoscimento del tipo di plastica.
- Alcuni prodotti riportano sulla confezione le indicazioni per il corretto smaltimento dell'imballaggio: può essere utile consultarle.

Di seguito riportiamo alcuni esempi pratici che possono aiutarci a distinguere cosa è imballaggio (in plastica, polistirolo o metallo) e va conferito nei sacchi azzurri e cosa invece non lo è va conferito nel rifiuto secco indifferenziato oppure al Centro Raccolta Rifiuti.

Imballaggio SI!

Immagine che rappresenta un "Sì" su sfondo verde

SI, SONO imballaggi e vanno nei sacchi azzurri

- bottiglie e contenitori vuoti per liquidi in plastica, tappi di plastica, vasetti di yogurt
- piatti e bicchieri usa e getta (senza evidenti residui di cibo)
- flaconi di shampoo, detergenti, detersivi ecc.
- sacchetti e buste in plastica per alimenti in genere (pasta, riso, caramelle ecc.)
- involucri per fazzoletti di carta, merendine, cracker, tovaglioli, ecc.
- confezioni in plastica sagomate/blister contenenti prodotti alimentari e non (ad es. vaschette portauova, confezione dello spazzolino ecc.)
- sacchetti per la spesa (esclusi quelli compostabili) e per il confezionamento di abiti, tessuti ecc., 
- cellophane e nylon da  imballaggio, pellicola per alimenti vaschette per alimenti in plastica (ad es. per ricotta, margarina, gelato ecc.)
- piccole taniche, cassette di frutta e verdura (se di grandi dimensioni vanno portate al Centro Raccolta Rifiuti)
- vasi per vivaisti
- reggette per legature dei pacchi
- retine in plastica per frutta e verdura
- vaschette per alimenti in polistirolo, gusci, "chips", barre, angolari antiurto e simili in polistirolo, - - lattine (di bibite, birra, ecc.)
- vaschette in alluminio, carta stagnola, barattoli e scatolette per tonno, pelati, carni in scatola (anche per animali)
- tappi in alluminio o metallo (anche i coperchi che sigillano yogurt e simili)
- bombolette spray senza simboli di pericolo (panna, schiuma da barba, ecc.).

Imballggio NO!

Immagine che rappresenta un "No" su sfondo rosso

NO, NON SONO imballaggi
e vanno nel SECCO INDIFFERENZIATO:

- spazzolini da denti, filo interdentale, cosmetici, rasoi usa e getta,
- posate usa e getta, cannucce
- custodie per CD e DVD, cassette audio e video, CD, DVD, floppy disk
- negativi fotografici, lastre mediche
- confezioni sagomate vuote (blister) di medicinali
- siringhe con cappuccio
- grucce/appendiabiti, bottoni
- penne, pennarelli, evidenziatori, cartelle portadocumenti in plastica
- plastica proveniente da piccoli lavori domestici (tubi corrugati, tubi per impianti elettrici)
- guanti di gomma, elastici, piastre ghiaccio per borse-frigo

…e vanno al Centro Raccolta Rifiuti

nella plastica rigida:
- sedie e tavoli da giardino
- bacinelle, secchi, mastelli, sottovasi, utensili da cucina (scolapasta, portaposate) possono andare anche nel secco indifferenziato
- giocattoli vecchi
negli ingombranti:
- teli di protezione utilizzati nelle tinteggiature
- gommoni, materassini, giochi e oggetti gonfiabili in genere, borse frigo*, nylon e teli da orti*
*Se di piccole dimensioni, possono andare anche nel secco indifferenziato)
nei “ferrosi”:
- pentole e tegami, posate, utensili da cucina in metallo

Apri o scarica il VOLANTINO dedicato alla raccolta degli imballaggi in plastica e metallo