Piano per l'utilizzo del telelavoro

Piano per l'utilizzo del telelavoro

Nell'anno 2012 La Comunità Montana, in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia e la Commissione Pari Opportunità, ha incaricato la Cooperativa Sociale Cramars di Tolmezzo dell'esecuzione del progetto "Il Futuro in D.O.TE.: Donne e l'Orientamento al Telelavoro", al quale ha partecipato anche l'Associazione Intercomunale Conca Tolmezzina. In tale occasione è stata eseguita un'attività di ricerca - azione sul campo presso il Comune di Tolmezzo. La scelta della metodologia della ricerca azione è stata adottata non tanto come approfondimento teorico ma per introdurre, nella pratica operativa, dei cambiamenti migliorativi . È stata quindi eseguita una analisi dei processi telelavorabili ed è emerso che nell'ente locale non è agevole reperire attività unanimemente ed interamente eseguibili lontano dall'ufficio. È stata inoltre rilevata una notevole resistenza del dipendente pubblico alla soluzione "da remoto", vissuta spesso come allontanamento forzoso dalle ordinarie occupazioni "in staff", verso l'isolamento professionale e sociale. In alcuni specifici settori (Servizi Generali) dalla ricerca è emerso un sostanziale favore e interesse "astratto" verso il telelavoro, che si scontra però in concreto con le scarse necessità degli addetti. L'organizzazione del lavoro nell'Associazione Intercomunale  Conca Tolmezzina comprende già di fatto la possibilità di lavorare da "remoto", in quanto vi è già lavoro condiviso da luoghi remoti. L'Associazione  è  pertanto dotata  delle  attrezzature  tecnologiche  di  base  che  consentono  il  telelavoro  per  la gestione della maggior parte di attività e servizi, ma viste le risultanze dell'analisi illustrata e considerato che a oggi non ci sono lavoratori che hanno richiesto il telelavoro, non si è ritenuto opportuno finora redigere un piano per l'utilizzo del telelavoro.

 

Pagina aggiornata in data 18/05/2016