Tolmezzo Città Alpina, il 28 aprile si è tenuta la cerimonia di inaugurazione

02.05.2017 13:16 Età: 3 yrs

Tolmezzo Città Alpina, il 28 aprile si è tenuta la cerimonia di inaugurazione

Categoria: Cultura, sport, eventi

Illustrato l'ampio programma di iniziative che si svolgeranno nel 2017

(Alcune immagini della Cerimonia - Photo Credits Fabrice Gallina)

Si è svolta la sera del 28 aprile, nella cornice del Teatro Comunale “Candoni” di Tolmezzo gremito di cittadini, la cerimonia di inaugurazione di “Tolmezzo Città Alpina dell’Anno 2017”.
La serata, presentata da Francesca Spangaro e Marco Angileri, è stata aperta dalla sezione musicale dell’Istituto Comprensivo di Tolmezzo ed allietata dalle coreografie dell’associazione Giodanza.
Presente all’evento anche la Presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani che nell’occasione ha consegnato a Luisa Polonia, madrina d’eccezione e fresca vincitrice della medaglia d’oro in slalom ai World Winter Games Special Olympics, una targa di riconoscimento per l'attività sportiva svolta e la caparbietà con la quale l’atleta ha perseguito i suoi sogni.
Ospiti della cerimonia anche Markus Reiterer, Segretario generale della Convenzione delle Alpi e Thierry Billet, Presidente dell’Associazione Città Alpina dell’Anno, con i quali il sindaco di Tolmezzo Francesco Brollo ha condiviso il palco.
Gli interventi che si sono succeduti hanno ribadito come i temi e le problematiche che interessano gli insediamenti urbani nelle alpi ed i suoi abitanti siano comuni e senza barriere geografiche e necessitino di soluzioni partecipate e condivise.
Momento importante della serata la consegna del testimone da parte di Uroš Brežan, sindaco di Tolmino Città Alpina dell’Anno 2016, al collega Brollo, il quale ha illustrato il programma delle iniziative previste durante tutto l’anno di Tolmezzo Città Alpina dell’Anno 2017. Un programma che si propone di rilanciare la cittadina carnica ed il suo territorio per uno sviluppo sostenibile.
Ha chiuso la serata l’esibizione di Doro Gjat, testimonial d’eccezione e musicista carnico, che ha avuto l’onore di esibirsi sul palco del 1° maggio a Roma.

IL PROGRAMMA DI TOLMEZZO CITTÀ ALPINA DELL'ANNO 2017:

LA SFIDA

Cominciamo da Palazzo Linussio: abbiamo ottenuto il sostegno del Carnia Industrial Park per un percorso partecipato allo studio di fattibilità che nei prossimi mesi specificherà cosa si può fare dell’ex Caserma Cantore, a livello culturale, produttivo, turistico. Questo percorso entrerà poi nel progetto europeo Tour Des Villes sulla conversione degli spazi urbani dismessi, condiviso con le Città Alpine di Sonthofen (2005) e Idrija (2011).
Intanto abbiamo ricevuto, grazie a Tolmezzo Città Alpina, un finanziamento di 500.000 euro dalla Regione FVG per le prime opere di restauro e assieme alla Soprintendenza stiamo progettando i primi interventi.

AMBIENTE

C’è poi Golena Blu: un progetto di riqualificazione del Fiume Tagliamento che diventerà un laboratorio all’aria aperta per gli studenti. Grazie al lavoro dell’Istituto Solari e al sostegno economico della Regione sarà riqualificata una zona che adesso è dimenticata ed è anzi oggetto di discarica. Il 10 maggio avremo ospiti 500 studenti da tutta la regione per l’appuntamento: “A scuola sul fiume”.

TURISMO
Tolmezzo Campo Base: il 4 giugno ospiteremo in piazza per la prima volta il raduno dei gestori di rifugio di Assorifugi che presenteranno con i loro stand la stagione in quota. Con gli anni diventerà un appuntamento fisso e a Tolmezzo si potrà ottenere un timbro del Girarifugi, la raccolta di chi fa collezione dei timbri dei rifugi che certifica il ruolo di camminatore.

SCULTURA

Il 4 giugno sarà inaugurato in Piazza Centa un totem di legno, metallo e luci al led, realizzato da Mido Martinis che avrà tanti rami quante le vette più importanti del mondo, che saranno rappresentate col loro profilo in metallo e una freccia che ne indicherà distanza da Tolmezzo e coordinate. Un modo per visualizzare Tolmezzo al centro delle montagne.

TREKKING

Montagna e sentieri: è già cominciato e sta per concludersi il grandissimo lavoro di apertura, manutenzione e segnaletica dei sentieri di Tolmezzo e dintorni, che collegano il capoluogo ai paesi vicini e che per la prima volta sarà mappato in un libro guida per lanciare il trekking come attività fondamentale per Tolmezzo. Per questo diciamo grazie ai tanti volontari e in particolare al Club Alpino Italiano, nostro importante partner, nonché alle consulte frazionali. In questo ambito rientra anche la valorizzazione dei Rivoli Bianchi ai piedi del Monte Amariana, alla base della richiesta di eliminazione delle servitù militari.

CULTURA (1)

Grazie all’Università degli Studi di Udine daremo a cittadini e turisti l’opportunità di studiare e capire meglio il nostro territorio. L’11 maggio partiranno le Cattedre Ambulanti che, attraverso otto appuntamenti in vari comuni della Carnia fino al 29 giugno divulgheranno la conoscenza su orsi, piante officinali, biodiversità, coltivazione di piccoli frutti.

MUSEO

Saranno previsti nuovi allestimenti al Museo Carnico delle Arti Popolari “Michele Gortani” di Tolmezzo, per valorizzare l’ampia collezione etnografica esposta, chiave d'accesso privilegiata per comprendere la Carnia.

CUCINA
La manifestazione Gusto Carnia assume una valenza internazionale e da quest’anno ospiterà i cuochi delle città alpine estere, per scambi di sapori e tecniche di cucina, con la sfida di mettere la Carnia al centro della cucina delle Alpi, allo scopo anche di creare assieme un menù alpino, fusione dei piatti dei diversi Paesi. Dall’11 maggio fino ad ottobre saranno sei gli appuntamenti nei ristoranti del territorio.

AGROALIMENTARE
Per cucinare ci vogliono i prodotti ed allora ecco Filo dei Sapori delle Alpi, la mostra mercato dei prodotti di qualità della Carnia, che ospiterà per la prima volta anche quelli delle città alpine straniere, con l’obiettivo di diventare un mini Expo dell’agroalimentare di montagna: appuntamento dal 27 al 29 ottobre, con una novità: il premio rassegna dei mieli di montagna.

SPORT
Ciclismo protagonista: dal 19 al 22 luglio si terrà il Climber Festival, quattro valli della Carnia per due cronoscalate al giorno e a Tolmezzo una grande fiera all’aria aperta dei produttori legati al ciclismo. Quindi, il 27 agosto, la grandissima Carnia Classic, nel nome del gemellaggio tra Monte Zoncolan e Monte Fuji, preceduta da otto giorni di eventi e gare, dalla corsa a piedi alla mountain bike, con la novità della gara riservata alla categoria Junior.

SPORT E PROMOZIONE
In attesa del mondiale di deltaplano, che Tolmezzo ospiterà nel 2019, vogliamo mostrare quanto la nostra regione sia unica e varia, un Compendio dell’universo che si può coprire con un solo colpo d’ala. Stringiamo così una alleanza mare-montagna, con l’atterraggio del deltaplano partito dalle nostre montagne a Grado, per l’avvio della ormai prossima stagione estiva il 14 maggio.

CULTURA (2)
A ottobre sarà inaugurata la mostra fotografica: "Tolmezzo, Carnia, Alpi" di Ulderica Da Pozzo, la fotografa che ha scattato l’immagine che abbiamo scelto come simbolo di Tolmezzo Città Alpina.

LIBRI
Il 28 ottobre la giornata clou di Leggimontagna il premio di letteratura di montagna organizzato dall’Asca, che avrà ospiti importanti, come Erri De Luca, e che si arricchisce della partnership con la Fondazione Dolomiti Unesco che propone il premio “Amico Alpinista” e che il 24 giugno organizza il convegno “Urbanità in montagna”.

VIDEO
Il 1° dicembre spazio al cinema con CortoMontagna, proiezioni, seminari e un concorso dedicato ai cortometraggi, con la supervisione artistica del due volte candidato premio Oscar per la fotografia, Dante Spinotti.

ALTRO
Tutte queste iniziative si intrecceranno con quelle già storiche, come la Festa della Mela a settembre e con altre totalmente nuove, come la edizione di prova numero “zero” della camminata Tolmezzo-Monte Coglians, la vetta più alta della regione il 12 agosto, o il “Concerto delle Alpi”, che porterà a Tolmezzo il 19 agosto la prestigiosa Gustav Mahler Jugendorchester.

FUTURO
Garantiamo un futuro all’amore per la montagna con la Scuola in quota, che coinvolgerà scolaresche della pianura e delle città che verranno a lezione in malghe e rifugi con guide naturalistiche. Speciali mentori saranno i loro coetanei dell’Istituto Comprensivo di Tolmezzo, che si formeranno apposta e dovranno così diventare ambasciatori della montagna. Primavera estate 2018.