Aperto il conto corrente per donazioni "EMERGENZA CORONAVIRUS - Comune di Tolmezzo"

11.05.2020 07:45 Età: 95 days

Aperto il conto corrente per donazioni "EMERGENZA CORONAVIRUS - Comune di Tolmezzo"

Categoria: Imposte e tasse

Previste una detrazione fiscale pari al 30% per le persone fisiche e gli enti non commerciali e la piena deducibilità per le imprese

 

Lo stato di emergenza nazionale induce cittadini ed operatori economici a manifestare la propria solidarietà e il proprio senso civico contribuendo alle necessità dei soggetti più colpiti dalle conseguenze economico-finanziarie dell'epidemia.

Da oggi 11 maggio 2020 (vedi delibera in fondo alla pagina) è attivo il nuovo conto aperto presso la Tesoreria Crédit Agricole - Filiale di Tolmezzo - per le erogazioni liberali che cittadini vorranno fare a favore del Comune di Tolmezzo.

Queste le Coordinate bancarie:
Intestazione: EMERGENZA CORONA VIRUS – COMUNE DI TOLMEZZO
CODICE IBAN: IT 68G 05336 64320 000040392275
CODICE BIC (PER BONIFCI DALL’ESTERO): BPPNIT2P628 

Ricordiamo che il decreto "Cura Italia" che abbiamo imparato a conoscere, all'articolo 66 prevede quanto segue:

- Per le erogazioni liberali in denaro e in natura, effettuate nell’anno 2020 dalle persone fisiche e dagli enti non commerciali, in favore dello Stato, delle regioni, degli enti locali territoriali, di enti o istituzioni pubbliche, di fondazioni e associazioni legalmente riconosciute senza scopo di lucro, finalizzate a finanziare gli interventi in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 spetta una detrazione dall’imposta lorda ai fini dell’imposta sul reddito pari al 30%, per un importo non superiore a 30.000 euro.

- Per le erogazioni liberali in denaro e in natura a sostegno delle misure di contrasto all’emergenza epidemiologica da Covid-19, effettuate nell’anno 2020 dai soggetti titolari di reddito d’impresa, si applica l’art. 27, legge n. 133/1999. Ai fini dell'imposta regionale sulle attività produttive, le erogazioni liberali di cu al periodo precedente sono deducibili nell'esercizio in cui sono effettuate