Da mercoledì 14 ottobre partirà a Tolmezzo lo sportello del “Banco Farmaceutico”

13.10.2020 10:27 Età: 7 days

Da mercoledì 14 ottobre partirà a Tolmezzo lo sportello del “Banco Farmaceutico”

Categoria: Famiglia e servizi sociali

Struttura di riferimento è il Centro di ascolto della Caritas in via Lequio 2 dove le persone in stato di bisogno potranno recarsi ogni mercoledì


Da mercoledì 14 ottobre partirà a Tolmezzo la distribuzione del “banco farmaceutico”: si tratta di una realtà simile a quella già nota e consolidata del banco alimentare che consente, tramite collette nazionali e altre donazioni, di fornire farmaci a persone in stato di bisogno.
Il servizio è reso possibile grazie alla partnership tra farmacie territoriali, Fondazione Banco Farmaceutico e la Caritas che, nel caso specifico, attiverà lo sportello a Tolmezzo al quale fare riferimento. Operatori adeguatamente formati, infatti, saranno a disposizione degli utenti in via Lequio 2 (nella sede del Centro d’Ascolto) il mercoledì (che è anche il giorno di distribuzione dei pacchi alimentari) dalle 9 alle 12 e il pomeriggio dalle 16 alle 17.
L'accesso è libero: è sufficiente recarsi allo sportello con la ricetta bianca (nel caso in cui il farmaco prescritto dal medico non sia dispensato dal servizio sanitario) o per segnalare le proprie esigenze. Valutata la situazione, verrà rilasciato un buono per l’acquisto del prodotto farmaceutico necessario e tutte le indicazioni utili.
Soddisfazione per l’attivazione di questo servizio viene espressa dall’assessore alla salute e politiche sociali del Comune di Tolmezzo Fabiola De Martino che tiene a evidenziare come “l’iniziativa rappresenta una risposta nei confronti di persone e famiglie in situazione di fragilità economica e, quindi, in difficoltà ad approvvigionarsi autonomamente di prodotti di uso comune a totale carico del cittadino come antipiretici, sciroppi, antinfiammatori ma anche multivitaminici o creme dermatologiche. Un particolare ringraziamento ai farmacisti e agli operatori per l’avvio del servizio e per il fondamentale aiuto alla comunità”.