Aperto a Tolmezzo lo sportello di giustizia di prossimità

27.01.2017 09:31 Età: 60 days

Aperto a Tolmezzo lo sportello di giustizia di prossimità

Categoria: Varie

È stato aperto martedì 10 gennaio a Tolmezzo, alla presenza della Presidente della Giunta Regionale del Friuli Venezia Giulia e del sindaco della città carnica Francesco Brollo, lo sportello di giustizia di prossimità, che metterà in contatto i cittadini della montagna con il Tribunale e la Procura della Repubblica di Udine.

Lo sportello avrà i seguenti orari: dalle 9.15 alle 12.00 da lunedì a giovedì.

“Risalire la corrente non è facile, ma a volte succede che qualcuno ci riesca, come oggi a Tolmezzo: quattro anni dopo la chiusura del Tribunale, apre infatti un servizio di giustizia di prossimità a servizio dei cittadini della montagna”, commenta il sindaco Brollo, “Per un territorio che si stava abituando alle chiusure è davvero una bella notizia che qualcosa apra: è un esempio significativo di come le istituzioni, quando sanno fare gioco di squadra, riescano a ottenere dei risultati utili e concreti per i cittadini”.
L’apertura è resa possibile dall’accordo che coinvolge il Comune di Tolmezzo, che tra l’altro mette a disposizione gli uffici collocati al secondo piano del palazzo ex Tribunale, con accesso da Piazza XX Settembre, la Regione, che mette il personale, il Tribunale e la Procura della Repubblica di Udine. Lo sportello attua il “protocollo giustizia” siglato tra il Ministro della Giustizia e la Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia ad agosto 2015 e integrato dalla appendice stipulata dal Sindaco di Tolmezzo Francesco Brollo, dalla Presidente Serracchiani, dal Presidente del tribunale e dal Procuratore della Repubblica di Udine a dicembre 2015.
Le finalità dello Sportello hanno valenza di carattere informativo, di acquisizione e trasmissione di atti e documenti giudiziari per consentire di presentarli, depositarli e ritirarli oltre che di verificarne lo stato della procedura relativamente alla materia della Volontaria giurisdizione e più in generale ai procedimenti pendenti al Tribunale di Udine e ai certificati del Casellario giudiziale della Procura della Repubblica di Udine. Ciò potrà agevolare i cittadini della montagna, anche in termini di diminuzione degli spostamenti necessari per utilizzare i servizi a Udine.

“Si tratta del primo esempio del genere in Italia – prosegue Brollo –   un risultato al quale abbiamo lavorato sodo e frutto di un percorso importante, partito con l’incontro avuto al Ministero della giustizia e poi proseguito nel tempo. Non abbiamo mollato la presa e oggi è il momento della soddisfazione: lì dove c’erano delle stanze chiuse, oggi qualcosa si apre. Di fronte alle avversità si può scegliere la via della lamentazione o ci si può rimboccare le maniche, abbiamo scelto la seconda ipotesi e siamo contenti che attraverso questo sportello, oltre ai servizi immediatamente disponibili, si crei un collegamento fisico tra Tolmezzo e Tribunale e Procura, che tornano così a riaffacciarsi su un territorio che abbandonarono 4 anni fa”.

Lo Sportello, con personale formato messo a disposizione dalla Regione, è disponibile infatti a fornire informazioni anche sulle modalità di accesso agli istituti della Giustizia garantendo un contatto diretto con la Procura della Repubblica e il Tribunale di Udine.
Nel dettaglio grazie allo sportello è possibile accedere ad una serie di attività che per la Procura della Repubblica sono i certificati di casellario giudiziale, dei carichi pendenti, la visura delle iscrizioni presenti nel casellario giudiziale; per il Tribunale le informazioni e i modelli relativi alle accettazioni con beneficio di inventario e rinunce all’eredità, gli atti relativi alle autorizzazioni al Giudice Tutelare per minori (espatrio, donazioni, accettazione eredità), gli atti relativi alle amministrazioni di sostegno in collaborazione con l’Anfass Alto Friuli (associazione Famiglie di persone con disabilità intellettiva e relazionale), la consultazione pubblica dei registri per accedere alle informazioni sullo stato dei procedimenti.
Nelle prossime settimane saranno avviate delle iniziative per diffondere conoscenza delle funzioni dello sportello, a partire da un incontro operativo per gli avvocati proseguendo con un momento aperto al pubblico a fine mese, alla presenza del presidente del Tribunale. Tra le attività future, ci saranno poi momenti dedicati alla cultura della legalità.