Accesso agli atti in seguito a incidenti stradali

Oggetto

Accesso agli atti in seguito a incidenti stradali (Dal 2017 il procedimento è di competenza dell'UTI Carnia)

Descrizione

(Dal 2017 il procedimento è di competenza dell'UTI Carnia, in via transitoria
restano in pubblicazione le indicazioni principali e la modulistica, in attesa
della pubblicazione sul sito dell'UTI).

In caso di incidenti stradali è prevista la possibilità da parte dei soggetti interessati (vedi sotto) di chiedere agli organi di Polizia intervenuti informazioni relative alla residenza e al domicilio delle parti coinvolte, alla copertura assicurativa dei veicoli e ai dati di individuazione di quest'ultimi.
Oltre alle informazioni, è possibile chiedere il rilascio di copia degli atti, previo pagamento del relativo costo.
Il rilascio della documentazione non può comunque avvenire prima che siano trascorsi, dalla data dell'incidente, almeno 15 giorni per i sinistri con soli danni, almeno 120 giorni per quelli con feriti o contusi (sempre che non sia stata proposta azione penale).
Riferimenti normativi: art. 11 comma 4 e art. 12 del Codice stradale (D.Lgs.285/92) art. 21 del regolamento di esecuzione (DPGR 495/92), Legge n. 241/90, DPR 12 aprile 2006 n. 184

Responsabile procedimento:

Termine per la conclusione (giorni): 105

In base alla norma: Regolamento comunale sul procedimento amministrativo

Ufficio: Polizia Locale (dal 2017 il servizio è svolto dall'UTI Carnia)

CHI PUÒ PRESENTARE LA DOMANDA

Possono chiedere di accedere agli atti solo i soggetti interessati, che sono i seguenti:
- i protagonisti diretti del sinistro (proprietario/conducente ed eventuali trasportati);
- le persone a cui il provvedimento può recare un qualsiasi pregiudizio (economico, patrimoniale, ecc.);
- i soggetti che per legge hanno obbligo o diritto di intervenire nel procedimento;
- i soggetti portatori di interessi diffusi, costituiti in comitati o associazioni, a cui il procedimento può recare pregiudizio.
- soggetti terzi rispetto all'evento infortunistico (avvocati, investigatori privati ecc.). La richiesta in questo caso dovrà essere corredata da una delega rilasciata dall'interessato e dalla copia di un suo documento di identità.
L'amministrazione a cui è richiesto l'accesso verifica la legittimazione del richiedente ed ha, comunque, l'obbligo di rispondere anche negativamente ai soggetti non legittimati.

COME COMPILARE LA DOMANDA

La domanda può essere compilata utilizzando il modello allegato.

ALLEGATI ALLA DOMANDA

Non sono previsti allegati alla domanda ma il richiedente deve dimostrare la sua identità, anche allegando la fotocopia di un documento.

COME PRESENTARE LA DOMANDA

 La domanda può essere consegnata all'UTI Carnia in uno dei seguenti modi:
- direttamente, consegnandola all'Ufficio Polizia Locale della sede distaccata dell'UTI Carnia presso il Comune di Tolmezzo durante gli orari di apertura al pubblico;
- all'Ufficio Protocollo dell'UTI Carnia, in via Carnia Libera 1944 n. 29;
- tramite posta (ordinaria - in questo caso non c’è garanzia di ricevimento - o raccomandata);
- tramite posta elettronica “semplice”, all'indirizzo dell'ufficio di riferimento, se firmata digitalmente, oppure se scansionata con allegata la copia del documento di identità (in questo caso non c’è garanzia di ricevimento);
- tramite PEC all'indirizzo PEC dell'UTI Carnia se firmata digitalmente, oppure se scansionata con allegata la copia del documento di identità, in questo caso l'invio ha lo stesso valore di una raccomandata AR.

INFORMAZIONI UTILI

Incidenti con soli danni alle cose
Se dall'incidente sono derivati solo danni a cose (con esclusione di qualsiasi danno alle persone, anche lievissimo), lo stesso non è segnalato come reato e non viene dato avvio a nessun procedimento penale. Le informazioni o le copie degli atti possono in questo caso essere date con le modalità ordinarie previste per l'accesso agli atti, previo rimborso dei costi di riproduzione.
Incidenti con feriti o mortali

Quando dall'incidente sono derivati lesioni o morte di persone, lo stesso è segnalato come reato ed assume rilevanza penale e quindi, al fine di tutelare il segreto istruttorio, le informazioni possono essere rilasciate solo dietro presentazione del nulla osta dell'autorità giudiziaria.
Tale procedura è richiesta anche quando dall'incidente derivano lesioni personali colpose per le quali non è stata avanzata querela. Infatti, in questa ipotesi, il nulla osta dell'autorità giudiziaria da apporsi sulla richiesta dell'interessato è necessario per confermare agli organi di polizia giudiziaria che le informazioni non sono coperte da segreto istruttorio e che l'interessato non ha presentato querela entro il termine prescritto di 90 giorni.

Modalità di accesso agli atti

L'accesso agli atti può avvenire:
• mediante visione diretta degli originali presso L'Ufficio di Polizia Locale che ha effettuato i rilievi;
• mediante trascrizione diretta del loro contenuto;
• mediante acquisizione delle fotocopie degli atti richiesti, previo rimborso dei costi di riproduzione. Se richiesto, le fotocopie possono essere trasmesse anche tramite fax ;
• mediante acquisizione di copie conformi all'originale, soggette all'imposta di bollo e al rimborso dei costi di riproduzione;
• mediante trasmissione per via telematica del documento in formato elettronico, a seguito di esplicita richiesta, in questo caso dovrà essere indicato un indirizzo di PEC a cui la documentazione verrà inviata in formato PDF.
Al fine di tutelare la sicurezza delle reti informatiche della Polizia Locale, le copie non vengono rilasciate utilizzando supporti forniti dal richiedente ( pen-drive USB, hard disk portatile ecc.)