Incentivi economici finalizzati al risparmio energetico per il Comune di Verzegnis

Oggetto     

Incentivi economici finalizzati al risparmio energetico per il Comune di Verzegnis

Area tematica

Territorio, ambiente, raccolta legna, rifiuti

Descrizione

I cittadini di Verzegnis possono richiedere contributi finalizzati a incentivare gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici esistenti adibiti a civile abitazione, all’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili per la produzione di energia elettrica e termica a servizio di immobili residenziali e alla riduzione dei consumi di energia elettrica.

Responsabile procedimento: Raffaele Di Lena

: 30 giorni dalla chiusura del bando

: Regolamento comunale sul procedimento amministrativo.

Ufficio: Edilizia Privata

 

 

Gli interventi ammessi a incentivo sono i seguenti:

- Coibentazione pareti verticali, tetti, solai

- Sostituzione serramenti e infissi

- Installazione impianto solare termico

- Installazione impianto fotovoltaico

- Installazione caldaia a biomassa

- Installazione stufe a legna ed a pellet

- Acquisto elettrodomestici

- Riduzione del consumo di energia elettrica

Gli interventi, per essere ammessi a incentivo, devono aver raggiunto l’obiettivo e i requisiti minimi di prestazione energetica indicati negli allegati A e B del Regolamento per l’assegnazione di incentivi economici finalizzati al risparmio energetico.

Cumulabilità

Gli incentivi previsti per i diversi interventi possono essere cumulati, in relazione ad un'unica unità immobiliare e/o ad un unico richiedente, nella misura massima di 7.500 euro.

Gli interventi ammessi a incentivo devono aver raggiunto l’obiettivo minimo di prestazione energetica indicato negli allegati A e B del Regolamento sopra indicato anche se per gli stessi siano stati richiesti e/o ottenuti altri contributi pubblici o agevolazioni fiscali statali e regionali riguardanti i lavori oggetto del presente bando, con l’esclusione della detrazione IRPEF ai sensi dell’art. 6 comma 3 del D.Lgs n. 115/2008, salvo diverse disposizione normativa. Per quanto riguarda gli incentivi per l’installazione di pannelli fotovoltaici, questi sono cumulabili con gli altri interventi fatte salve eventuali diverse disposizioni emanate da enti di ordine superiore e successive all’approvazione del bando allegato.

CHI PUÒ PRESENTARE LA DOMANDA

Possono presentare la domanda:

- le persone fisiche residenti in Comune di Verzegnis, proprietarie o titolari di diverso diritto reale o di godimento (usufrutto, diritto d'abitazione, ecc.) sulla struttura edilizia destinata a civile abitazione in cui sarà effettuato l’intervento o sull’immobile a cui sono funzionali gli impianti e che sostengono le spese per l’esecuzione degli interventi o per i consumi di energia elettrica di cui al bando allegato;

- l’amministratore condominiale, un delegato delle proprietà o il proprietario (se unico), per i condomini. Nel caso di condomini può essere presentata un’unica domanda per lo stesso impianto.

QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA

Le domande di contributo possono essere presentate entro il 12 dicembre 2017 per spese sostenute dal 01.01.2017 al 12.12.2017.

COME COMPILARE LA DOMANDA

La domanda può essere compilata utilizzando il modulo allegato.

ALLEGATI ALLA DOMANDA

- Fotocopia di un valido documento di identità, se la domanda non viene sottoscritta davanti al funzionario che la riceve e che deve riconoscere la persona che sottoscrive.
- Solo per gli interventi 1a, 2b, 3c, 4d, 5e, 6f, 7g ricadenti nell’Allegato A: dichiarazione redatta da un tecnico abilitato (ingegnere o architetto iscritto all’Ordine professionale oppure geometra o perito iscritto al Collegio professionale), nella quale deve essere indicato il rispetto degli indici e requisiti degli Allegati A al regolamento in oggetto. Per l’intervento l’intervento 7g (sostituzione di elettrodomestici) l’asseverazione è sostituita con la scheda tecnica rilasciata dal venditore.

- delega, nel caso di proprietario/locatario incaricato dagli altri condomini.

COME PRESENTARE LA DOMANDA

La domanda può essere consegnata al Comune in uno dei seguenti modi:
- direttamente, consegnandola all'ufficio di riferimento, all'Ufficio Protocollo oppure allo Sportello del Cittadino durante gli orari di apertura al pubblico;
- tramite fax;
- tramite posta (ordinaria - in questo caso non c’è garanzia di ricevimento - o raccomandata);
- tramite posta elettronica “semplice” all'indirizzo dell'ufficio di riferimento o del Comune, se firmata digitalmente, oppure se scansionata con allegata la copia del documento di identità (in questo caso non c’è garanzia di ricevimento);

- tramite PEC all'indirizzo PEC del Comune interessato se firmata digitalmente, oppure se scansionata con allegata la copia del documento di identità, in questo caso l'invio ha lo stesso valore di una raccomandata AR.

COSA FARE SE L’UFFICIO NON RISPONDE

Se il Responsabile del procedimento indicato nella sezione riferimenti non risponde entro il termine per la conclusione indicato nella stessa sezione, il cittadino può chiedere al Segretario Generale del Comune di Tolmezzo di farlo al suo posto, avvalendosi del potere sostitutivo in caso di inerzia per mancata o tardiva emanazione di provvedimenti nei termini da parte dei responsabili inadempienti che gli è stato conferito dalla Giunta Comunale.

ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI

I contributi verranno assegnati in base ad una graduatoria che verrà formata assegnando le seguenti priorità: prima il gruppo di domande tipo (i), poi quelle di tipo (ii) ed infine quelle di tipo (iii). L’ordine all’interno di ciascun gruppo verrà definito mediante sorteggio pubblico.

Il gruppo succitato è formato dalle seguenti 3 tipologie:

i) domande relative ad interventi su immobili già esistenti e non sottoposti a ristrutturazioni rilevanti;

ii) domande relative ad interventi su immobili di nuova costruzione o su immobili esistenti sottoposti a ristrutturazioni rilevanti per le quali la normativa prevede già il rispetto di vincoli energetici;

iii) domande riferite ad un immobile o ad un beneficiario che ha già usufruito nel corso del biennio precedente di un incentivo per interventi inseriti nell’allegato A del presente regolamento.

Eventuali domande relative a interventi previsti nell’Allegato A ritenuti ammissibili e che non riuscissero ad essere finanziati per esaurimento del fondo stanziato, avranno la priorità e verranno poste per prime nei gruppi rispettivi i), ii), iii) della graduatoria nell’anno successivo, ed evase compatibilmente alle esigenze di bilancio; mentre quelle relative all’Allegato B decadranno e non saranno considerate per i bandi relativi agli anni successivi.

Per ogni altra informazione utile si fa riferimento al bando allegato.