Integrazione rette per l'inserimento in case di riposo

Oggetto

Integrazione rette per l'inserimento in case di riposo

Area Tematica

Contributi e agevolazioni

Descrizione

Per gli anziani che si trovano nell'impossibilità a provvedere, in tutto o in parte, al pagamento della retta per il ricovero presso case di riposo, il Comune può intervenire provvedendo al pagamento o all'integrazione della stessa. Il Comune interviene comunque sempre a titolo di anticipazione, con l'obbligo di rilvalersi sui civilmente obbligati ai sensi dell'art 433 del Codice Civile. A tale scopo all'anziano o alla sua famiglia viene richiesta la sottoscrizione di un impegno, che può essere assunto utilizzando l'allegato modello in fondo a questa pagina.

Responsabile procedimento: Elena Brollo

Termine per la conclusione (giorni): 30

In base alla norma: Regolamento comunale sul procedimento amministrativo

Ufficio: Assistenza

CHI PUÒ PRESENTARE LA DOMANDA

La domanda può essere presentata dagli anziani che si trovano nell'impossibilità di provvedere autonomamente al pagamento della retta per il ricovero presso case di riposo.

COME COMPILARE LA DOMANDA

La domanda può essere compilata utilizzando il modello allegato.

ALLEGATI ALLA DOMANDA

- Modello attestante gli importi delle pensioni percepite dal richiedente (mod. O/Bis M) e dichiarazione attestante eventuali altri redditi e/o beni in godimento o in proprietà;
- Dichiarazione di riconoscimento di debito nei confronti del Comune, compilata utilizzando il modello allegato;
- Altra documentazione che il richiedente ritiene utile presentare.

COME PRESENTARE LA DOMANDA

La domanda può essere consegnata al Comune in uno dei seguenti modi:
- direttamente, consegnandola all'ufficio di riferimento, all'Ufficio Protocollo oppure allo Sportello del Cittadino durante gli orari di apertura al pubblico;
- tramite fax;
- tramite posta (ordinaria - in questo caso non c’è garanzia di ricevimento - o raccomandata);
- tramite posta elettronica “semplice”, all'indirizzo dell'ufficio di riferimento o del Comune, se firmata digitalmente, oppure se scansionata con allegata la copia del documento di identità (in questo caso non c’è garanzia di ricevimento);
- tramite PEC all'indirizzo PEC del Comune interessato se firmata digitalmente, oppure se scansionata con allegata la copia del documento di identità, in questo caso l'invio ha lo stesso valore di una raccomandata AR.

COSA FARE SE L’UFFICIO NON RISPONDE

Se il Responsabile del procedimento indicato nella sezione riferimenti non risponde entro il termine per la conclusione indicato nella stessa sezione, il cittadino può chiedere al Segretario Generale del Comune di Tolmezzo di farlo al suo posto, avvalendosi del potere sostitutivo in caso di inerzia per mancata o tardiva emanazione di provvedimenti nei termini da parte dei responsabili inadempienti che gli è stato conferito dalla Giunta Comunale.