Lavori di scavo sulle aree pubbliche

Oggetto

Lavori di scavo sulle aree pubbliche

Area Tematica

Viabilità, parcheggi, lavori sulle strade

Descrizione

Questo procedimento si utilizza quando si rende necessario eseguire lavori di scavo che comportino la rottura di strade asfaltate o sterrate, marciapiedi, aree verdi ecc. di proprietà comunale

Responsabile procedimento: Mauro Paschini

Termine per la conclusione (giorni): 30

: Regolamento comunale sul procedimento amministrativo.

Ufficio: Manutenzione

QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA

La domanda può essere presentata solo dopo aver preso contatto con l'Ufficio Manutenzione,che stabilisce l'entità della cauzione da versare a garanzia del ripristino della sede stradale danneggiata e dell'eventuale "contributo per il ripristino di secondo tempo", cioè un contributo che il Comune chiede a copertura dell’intervento finale di riassetto.
Dopo il primo ripristino della sede stradale da parte del richiedente, trascorso il periodo di manutenzione a carico del richiedente (12 mesi dalla fine dei lavori), l’Ufficio Manutenzione effettua un sopralluogo e, se è tutto in regola, svincola la cauzione. Successivamente, qualora previsto in sede di rilascio dell’autorizzazione, il Comune utilizza il "contributo per il ripristino di secondo tempo" per il riassetto definitivo dell’area. Per questo motivo mentre la cauzione viene restituita, il contributo viene trattenuto.

COME COMPILARE LA DOMANDA

La domanda può essere compilata utilizzando il modulo allegato.
Se l'esecuzione dei lavori prevede la limitazione della circolazione stradale è necessario presentare al Comune anche l'apposita richiesta.

ALLEGATI ALLA DOMANDA

- Planimetria o piantina della zona interessata;
- computo della superficie oggetto dell'intervento;
- una marca da bollo da apporre sull'autorizzazione;
- copia versamento cauzionale da eseguirsi presso la Tesoreria Comunale;
- copia versamento ripristino di secondo tempo, se dovuto, da eseguirsi presso la Tesoreria Comunale.

COME PRESENTARE LA DOMANDA

La domanda può essere consegnata al Comune in uno dei seguenti modi:
- direttamente, consegnandola all'ufficio di riferimento, all'Ufficio Protocollo oppure allo Sportello del Cittadino durante gli orari di apertura al pubblico;
- tramite fax;
- tramite posta (ordinaria - in questo caso non c’è garanzia di ricevimento - o raccomandata);
- tramite posta elettronica “semplice”, all'indirizzo dell'ufficio di riferimento o del Comune, se firmata digitalmente, oppure se scansionata con allegata la copia del documento di identità (in questo caso non c’è garanzia di ricevimento);
- tramite PEC all'indirizzo PEC del Comune interessato se firmata digitalmente, oppure se scansionata con allegata la copia del documento di identità, in questo caso l'invio ha lo stesso valore di una raccomandata AR.

COSA FARE SE L’UFFICIO NON RISPONDE

Se il Responsabile del procedimento indicato nella sezione riferimenti non risponde entro il termine per la conclusione indicato nella stessa sezione, il cittadino può chiedere al Segretario Generale del Comune di Tolmezzo di farlo al suo posto, avvalendosi del potere sostitutivo in caso di inerzia per mancata o tardiva emanazione di provvedimenti nei termini da parte dei responsabili inadempienti che gli è stato conferito dalla Giunta Comunale. Se si tratta di un procedimento relativo all'avvio e all'esercizio dell'attività di impresa, in presenza di particolari condizioni, è possibile attivare il potere sostitutivo con contestuale richiesta di eventuale indennizzo da ritardo.

PRESCRIZIONI

Terminati i lavori di scavo l'area manomessa deve essere ripristinata come all'origine. Successivamente il richiedente può chiedere all'Ufficio Manutenzione lo svincolo del deposito cauzionale, mentre il "contributo di secondo tempo", se versato, viene incamerato dal Comune.

Per maggiori informazioni consulta i regolamenti comunali di Amaro, Cavazzo Carnico, Tolmezzo e Verzegnis