TARI – Tassa sui rifiuti - informazioni generali per l'anno 2016

Oggetto

TARI – Tassa sui rifiuti - informazioni generali per l'anno 2016 (Dal 2017 il procedimento è di competenza dell'UTI Carnia)

Area Tematica

Imposte e tasse

Descrizione

(Dal 2017 il procedimento è di competenza dell'UTI Carnia, in via transitoria restano in pubblicazione le indicazioni principali e la modulistica, in attesa della pubblicazione sul sito dell'UTI).

Informazioni generali relative alla Tassa sui rifiuti.

Responsabile procedimento: 

Ufficio: Tributi (dal 2017 il servizio è svolto dall'UTI Carnia)

CHI DEVE PAGARE

La tassa viene applicata a chiunque possieda, occupi o detenga a qualsiasi titolo (proprietario, usufruttuario, affittuario, ecc.) locali a qualsiasi uso adibiti, esistenti nel territorio comunale.

COME SI CALCOLA

La TARI deve coprire il 100% dei costi del servizio di gestione rifiuti erogato dal Comune (raccolta, trasporto, recupero, smaltimento, pulizia stradale) e viene calcolata in base al metodo “normalizzato” della tariffa contenuto nel D.P.R. 158/99 e di seguito sintetizzato:

Per le utenze domestiche

La tariffa è composta:

- da una quota fissa legata alle superfici dei locali occupati ed al numero degli occupanti;

- da una quota variabile in relazione ai componenti il nucleo familiare;

Il calcolo si effettua moltiplicando la quota fissa per i metri quadrati della superficie occupata e aggiungendo la quota variabile. All'importo così determinato dovrà essere aggiunto il tributo ambientale dovuto alla Provincia di Udine che è pari al 4,5%.

QUOTA FISSA
(rapportata al numero degli occupanti)


X

METRI QUADRATI

SUPERFICIE OCCUPATA


+

QUOTA VARIABILE
(rapportata al numero degli occupanti)

Per le utenze non domestiche

La tariffa è composta:

- da una quota fissa legata alle superfici dei locali occupati;

- da una quota variabile legata alle superfici dei locali occupati.

Le due quote sono calcolate in relazione ai coefficienti potenziali di produzione dei rifiuti in rapporto alla tipologia di attività esercitata, in base a quanto previsto dal D.P.R. 158/99. All'importo così determinato dovrà essere aggiunto il tributo ambientale dovuto alla Provincia di Udine che è pari al 4,5%.

La parte fissa del tributo copre i costi sostenuti per la gestione del servizio, riferiti in particolare agli investimenti per le opere ed i relativi ammortamenti;

la parte variabile, invece, copre i costi connessi alla gestione del ciclo dei rifiuti (costi di raccolta, di trasporto, di trattamento, di smaltimento) e viene rapportata alla quantità di rifiuti prodotti da ciascun utente.

IL PAGAMENTO DELLA TARI

La riscossione della TARI avviene mediante l'emissione di un avviso di pagamento da parte del Comune.

La tassa viene riscossa in tre rate con le seguenti scadenze (le date sono indicative e verranno aggiornate in prossimità dell'emissione dell'avviso)

  1. prima rata entro il 31 luglio 2016 o comunque entro 15 giorni dal ricevimento dell’avviso. Per il pagamento di questa rata utilizzare il modello F24 riportante nella colonna "rateazione/mese rif." il codice 0103;

  2. seconda rata entro il 30 settembre 2016. Per il pagamento di questa rata utilizzare il modello F24 riportante nella colonna "rateazione/mese rif." il codice 0203;

  3. terza rata entro il 2 febbraio 2017. Per il pagamento di questa rata utilizzare il modello F24 riportante nella colonna "rateazione/mese rif." il codice 0303;

è possibile versare la TARI in un'unica soluzione entro il primo agosto 2016 utilizzando il modello F24 riportante l’importo complessivamente dovuto inviato dall'Ufficio Tributi.

La TARI deve essere versata, utilizzando i Modelli F24 precompilati, esclusivamente presso gli sportelli bancari e gli uffici postali, presso le rivendite di tabaccai autorizzati al servizio (in questo ultimo caso è necessario esibire la tessera sanitaria/codice fiscale del contribuente) oppure tramite il servizio home bankig. Le operazione di versamento sono gratuite.

Sottolineiamo che non è più previsto il versamento della TARI mediante addebito in conto corrente bancario (RID), pertanto anche chi solitamente usufruiva di tale modalità dovrà provvedere al versamento tramite F24.

CODICE TRIBUTO UTILIZZATI SUL MODELLO F24:

3944 Tari - tassa sui rifiuti

RIDUZIONI

La Tassa è ridotta limitatamente alla quota variabile in misura pari:

1. al 20% per le utenze domestiche utilizzate da cittadini residenti nel territorio comunale che procedono autonomamente al recupero della frazione organica, con formazione di compost riutilizzabile nella pratica agronomica;

2. al 40% per le abitazioni che distano più di 500 metri dal più vicino punto di raccolta (che comprenda almeno un cassonetto per la raccolta indifferenziata).

La Tassa è inoltre ridotta sia per la quota fissa che per quella variabile in misura pari:

3. al 25% per le abitazioni tenute a disposizione (seconde case) e gli alloggi a disposizione dei cittadini residenti all'estero;

4. al 25% per i locali, diversi dalle abitazioni, e le aree scoperte adibiti ad attività stagionale ed occupati o condotti in via non continuativa, ma ricorrente, per un periodo inferiore a 183 giorni, risultante da licenza o autorizzazione rilasciata per l'esercizio dell'attività;

Le riduzioni sono applicate su specifica richiesta da parte dei soggetti interessati con effetto dal giorno successivo alla richiesta.

Rimangono valide le agevolazioni già concesse in precedenza.

RIDUZIONE DI DUE TERZI DELLA TARI PER I CITTADINI ISCRITTI ALL'AIRE PENSIONATI NEI PAESI DI RESIDENZA

Dall’anno 2015 viene riconosciuta per l'abitazione principale posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato e iscritti all’Anagrafe degli italiani residenti all’estero (AIRE), già pensionati nei rispettivi Paesi di residenza. L’abitazione non deve risultare locata o data in comodato d’uso. Per usufruire dell’esenzione è necessario compilare e riconsegnare al Comune il modulo di richiesta, disponibile in allegato. Questa riduzione si applica a una ed una sola unità immobiliare posseduta sul territorio Italiano.

RIDUZIONE PER LE FRAZIONI DI TOLMEZZO PER L'ANNO 2016

Per l'anno 2016 le utenze domestiche residenti nelle frazioni di Tolmezzo dove il servizio di raccolta dell’umido è ridotto nel periodo autunno/inverno (Cadunea, Caneva, Casanova, Cazzaso, Fusea, Illegio, Imponzo, Lorenzaso, Terzo) usufruiranno di una riduzione pari al 5% sulla parte variabile della tariffa. Questa riduzione verrà applicata direttamente dall'Ufficio Tributi.

 

Per maggiori informazioni:

Consulta la pagina

"TARI - Inizio, variazioni, cessazioni, riduzioni"

Consulta le tariffe dei Comuni di

Tolmezzo

Amaro

Cavazzo Carnico

Verzegnis

Vedi anche i Regolamenti per l'applicazione della IUC dei Comuni di:

Tolmezzo

Amaro

Cavazzo Carnico

Verzegnis