TASI 2017 - Tributo sui servizi indivisibili - a Cavazzo Carnico

Oggetto

TASI 2017 - Tributo sui servizi indivisibili (Dal 2017 il procedimento è di competenza dell'UTI Carnia)

Area Tematica

Imposte e tasse

Descrizione

(Dal 2017 il procedimento è di competenza dell'UTI Carnia, in via transitoria restano in pubblicazione le indicazioni principali e la modulistica, in attesa della pubblicazione sul sito dell'UTI).

GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASI 2017

Responsabile procedimento: 

Ufficio: Tributi (dal 2017 il servizio è svolto dall'UTI Carnia)

La TASI – Tributo sui Servizi Indivisibili – è ricompresa nella IUC - Imposta Unica Comunale istituita nell'anno 2014.

E' un tributo destinato alla copertura dei costi relativi ai servizi indivisibili erogati dal Comune, individuati annualmente con delibera del Consiglio Comunale.

Dall’anno 2016 sono escluse dalla TASI le unità immobiliari destinate ad abitazione principale dal possessore nonché dall’utilizzatore e dal suo nucleo familiare.

COME SI APPLICA LA TASI

La norma nazionale dà ai Comuni la possibilità di assoggettare alla TASI i fabbricati a qualsiasi titolo posseduti o detenuti e le aree edificabili e stabilisce che ogni Comune possa decidere autonomamente a quali categorie di immobili applicare effettivamente la TASI e con quali aliquote.

IMMOBILI SOGGETTI ALLA TASI

Nel Comune di Cavazzo Carnico sono soggetti alla TASI:

  • i fabbricati di categoria catastale D1.
QUALI SONO GLI IMMOBILI ESCLUSI DALLA TASI:
  1. le unità immobiliari destinate ad abitazione principale;

  2. gli altri immobili che rimangono soggetti alla disciplina dell'IMU (ad esempio: fabbricati locati, ceduti in comodato o tenuti a disposizione ad eccezione dei casi sopra esposti);

  3. le aree fabbricabili, che rimangono soggette alla disciplina dell'IMU;

  4. i fabbricati rurali strumentali;

  5. i terreni agricoli.

CHI DEVE PAGARE LA TASI

Nel Comune di Cavazzo Carnico devono pagare la TASI:

  • i proprietari dei fabbricati di categoria catastale D1.
COME SI CALCOLA L’IMPOSTA

L’imposta viene calcolata applicando alla base imponibile l’aliquota relativa alla situazione dell’immobile.

BASE IMPONIBILE

La base imponibile è quella prevista per l’applicazione dell’Imposta Municipale Propria (IMU).

Si calcola pertanto nel seguente modo: la rendita catastale deve essere aumentata del 5%, il risultato va poi moltiplicato per i seguenti coefficienti:

Immobili categoria D: 65.

ALIQUOTA IN VIGORE

Nel comune di Cavazzo Carnico è in vigore la seguente aliquota:

- aliquota pari allo 0,8 per mille per i fabbricati di categoria catastale D1.

COME SI PAGA LA TASI

Il tributo deve essere versato esclusivamente utilizzando i modelli F24 presso gli sportelli bancari, gli uffici postali, le rivendite di tabaccai autorizzati al servizio di pagamento TASI (in questo ultimo caso è necessario esibire la tessera sanitaria/codice fiscale del contribuente) o tramite home banking.

I termini per i versamenti sono i seguenti:

- prima rata da versare entro il 16 giugno 2017;

- seconda rata da versare entro il 16 dicembre 2017.

E’ possibile versare l’intero importo in un’unica soluzione entro il 16 giugno 2017.

Il versamento non va effettuato se l’imposta annua da versare risulta inferiore a 12,00 euro.

CODICI DA INDICARE SUL MODELLO F24
- “CODICI TRIBUTO”

3961 TASI per altri fabbricati.

- “CODICI ENTE”

C389 Cavazzo Carnico

I modelli sono reperibili presso tutte le banche e gli uffici postali. Tutte le informazioni per la compilazione del modello, i codici e la modulistica sono reperibili sul sito internet : www.agenziaentrate.gov.it

DICHIARAZIONE DI VARIAZIONE 2016

Ai fini della dichiarazione relativa alla TASI si applicano le disposizioni concernenti la presentazione della dichiarazione IMU e in ogni caso la dichiarazione è unica. 

Per maggiori informazioni consulta il Regolamento per l'applicazione della IUC approvato dai Comuni di

Tolmezzo

Amaro

Cavazzo Carnico

Verzegnis